Copertina di Tempi Difficili
  • 15/03/2023

  • Informazione

  • 17 Ascolti

22/23 | 01: Psicologia | Rosa Elena Manzetti

La psicoanalisi si è sempre interessata ai conflitti e all'impatto traumatico della guerra sui soggetti. Freud è stato indotto, in seguito a ciò che apprendeva dalle analisi dei reduci della prima guerra mondiale, a cambiare la sua teoria del trauma. Gli psicoanalisti entrano in contatto con la guerra tramite i discorsi ascoltati da coloro che in analisi parlano delle tracce che la guerra lascia su di loro, siano essi a subirla o l'abbiano subita, oppure soggetti che hanno ascoltato coloro che le hanno vissute o, ancora, soggetti figli di sopravvissuti a guerre mondiali o civili. Le guerre e i discorsi sulle guerre lasciano tracce che segnano in modo singolare i soggetti. Gli psicoanalisti, con Sigmund Freud e Jacques Lacan, hanno anche il compito di analizzare le linee del disagio della civiltà del tempo in cui vivono e di individuare il posto che la guerra occupa nella propria epoca.
Vai al sito

© 2021 Ufficio Multimedia - Area IT | Politecnico di Torino

SIAE 3898/I/1241 | SCF 274/07